Riduzione dei fanghi tramite ozono

RIDUZIONE DEI FANGHI DI SUPERO NEL TRATTAMENTO DEI REFLUI UTILIZZANDO OZONO

Una delle più recenti sfide nel settore del trattamento dei fanghi è rappresentata dalla possibilità di ridurre a monte il problema dello smaltimento, controllando la produzione di fango di supero derivante dal processo biologico.

L’ozonolisi rappresenta una delle più innovative risposte al problema, in quanto consente di ridurre in maniera significativa la produzione dei fanghi di supero attraverso un dosaggio controllato di ozono su una frazione della portata che dai sedimentatori secondari viene ricircolata in testa alla vasca a fanghi attivi. Grazie al forte potere ossidante della molecola di ozono si ottiene un’azione combinata di idrolisi e mineralizzazione delle cellule batteriche che rilasciano parte del proprio contenuto organico, successivamente trattato nella fase di ossidazione biologica.

Il particolare sistema di contatto LysoTM sviluppato da Rivoira consente di massimizzare l’effetto dell’ozono garantendo un controllo costante sulla produzione del fango, anche al variare delle condizioni operative.

Il sistema LysoTM

LysoTM è un sistema brevettato allo scopo di minimizzare e ottimizzare il consumo di Ozono. Il contatto in un reattore a flusso di pistone consente che il contatto fango-Ozono avvenga  in uno specifico tempo di reazione, riducendo i fenomeni di back-mixing (è impossibile ottenere un’attività selettiva dell’Ozono che dopo aver degradato le membrane andrebbe ad ossidare il COD residuo, incidendo sui consumi).

Vantaggi:lyso

  • Ottimizzazione del consumo di Ozono
  • Affidabile e semplice da installare , nessuna  opera civile
  • Riduzione dei fanghi di supero del 35-40%
  • Numerose referenze in Italia

Benefici correlati dell'Ozonolisi

  • Riduzione dei filamentosi e delle schiume: le catene ramificate dei batteri filamentosi vengono aggredite con facilità dall’ozono con conseguente eliminazione dei problemi di bulking
  • Riduzione dei costi di disidratazione e trattamento dei fanghi (digestione Aerobica/Anaerobica): i costi energetici e dei reagenti utilizzati per la disidratazione del fango sono direttamente proporzionali alla quantità di supero prodotta
  • Miglioramento della sedimentabilità e filtrabilità del fango