Direct Injection™

Direct Injection™

La tecnologia D.I.TM presenta molteplici vantaggi, tra i quali un ridotto impatto ambientale:

  • Contrariamente ai catalizzatori tradizionali che si basano su composti di Ni tossici e cancerogeni, il catalizzatore Rivoira/Praxair contiene ossidi di metalli nobili e terre rare, agenti inerti e di composizione brevettata;
  • L’impianto, raggiunta la temperatura di esercizio, è sostanzialmente autotermico in quanto il calore dei reagenti è sufficiente a mantenerlo alla temperatura di lavoro;
  • Non è richiesta acqua di raffreddamento per il gas reformato prodotto dall’impianto. Questo viene raffreddato dal medesimo Azoto che ne diluisce la composizione al valore desiderato;
  • Il contenuto di CO2 nel gas prodotto è tipicamente meno di un decimo rispetto ad un gas esotermico;
  • Essendo il sistema estremamente flessibile, al suo interno l’aria ed il metano possono essere sostituiti con Azoto, evitando così la produzione di CO. Pertanto, quest’ultimo viene prodotto solo se necessario al processo produttivo.

Riduzione dei volumi:

  • L’elevata attività del catalizzatore Rivoira/Praxair permette di ottenere un volume della camera catalitica di reazione estremamente contenuto. Ne consegue un reattore D.I.TM piccolo e compatto.

Elevata selettività e stabilità:

  • La composizione del catalizzatore permette una spiccata selettività nel favorire le reazioni di formazione di CO (monossido di Carbonio) e H2 (Idrogeno), massimizzandone la produzione a scapito delle specie ossidanti e decarburanti CO2 e H2O. CO e H2, nelle giuste concentrazioni, consentono di evitare la decarburazione e l’ossidazione dell’acciaio. L’utilizzo di uno speciale supporto di allumina conferisce al catalizzatore una sorprendente stabilità termica e meccanica all’usura.

Minori stress termici:

  • La reattività del catalizzatore consente di condurre la produzione di gas attivo a temperatura relativamente bassa. Le normali temperature di esercizio dei reattori sono infatti comprese tra 800 e 900°C. Ne consegue un minore stress termico per tutte le strutture funzionali del reattore (camera catalitica, mantello, resistenze e lo stesso catalizzatore) ed una maggiore affidabilità del sistema.

Compattezza, semplicità operativa e sicurezza:

  • L’impianto D.I.TM è compatto e interamente controllato da PLC. In caso di anomalie, il sistema chiude i fluidi attivi di processo, flussa il generatore e, conseguentemente, il forno con Azoto. Le condizioni operative sono modificate automaticamente in base a parametri impostati dall’operatore. L’impianto può produrre atmosfera protettiva in meno di trenta minuti dalla sua messa in riscaldo.

Costanza qualitativa:

  • L’impianto D.I.TM garantisce un’elevata stabilità di rendimento che si traduce in una costante qualità del gas prodotto. I fattori determinanti sono il controllo automatico dei fluidi, la gestione del processo in base ad impostazioni predefinite e la costanza della reazione catalitica.

Risparmio energetico:

  • All’interno dell’impianto D.I.TM la reazione tra aria e metano attraversa due fasi: esotermica prima ed endotermica subito dopo. Il bilancio termico energetico tra le due fasi è praticamente neutro, tanto che la reazione può essere considerata autotermica. Ne risulta che l’apporto termico necessario, sotto forma di energia elettrica, è molto basso e si limita a minimi interventi per garantire il controllo della temperatura.

Dal punto di vista impiantistico, la tecnologia D.I.TM è stata costantemente sottoposta a verifiche e revisioni da Praxair in tutto il mondo e da Rivoira in Italia.